FOCUS ON: IL TAVOLO TONDO

 

Quando qualche ann fa ho finalmente potuto costruire da zero l'arredo della mia casetta, non ho avuto dubbi, lo sognavo da secoli ed ogni casa in affitto in cui ero stata, non aveva fatto altro che alimentare questo desiderio: volevo il tavolo tondo.
Fino ad allora, avevo convissuto solo con tavoli quadrati, quadrati allungabili oppure rettangolari. Troppo spigolosi e 'troppo' se accostati alle geometrie del resto dell'arredo.
Se ami il bianco nel decor, se adori il minimal e le forme essenziali, il tavolo tondo si rivelerà un'ottima soluzione per stemperare ed addolcire senza 'colorare' troppo l'ambiente.

Quindi il mio primo tavolo, è stato un tavolo tondo e bianco, con struttura allungabile a scomparsa (una chicca che non guasta mai, metti una cena tra amici o in famiglia) con base importante e legno spesso e totalmente a contrasto con l'arredo che lo circonda fatto di bianco e toni color sabbia, vetro, legno chiaro e linee sottili.
E' il re della sala, quello che ti accoglie e che riscalda tutto.

Il tavolo tondo non conosce limiti di stile, puoi renderlo meravigliosamente shabby, incastrarlo in gusto vintage ed anni 70' (quelli che formano un pezzo unico con la base per esempio) oppure inserirlo in un contesto nordico.
Tra la base e la parte superiore e le sedute che deciderai di abbinare, non esistono regole, ma solo equilibri.


Il pezzo unico, le linee ultra sottili ed il design finto futuristico che richiama l'interior del passato.


Il legno chiaro, scuro o grezzo che crea un delicato angolo rustico e si presta meravigliosametne ai contrasti.


Il tavolo in marmo bianco con le venature grigie, un sempreverde per ambienti con piccoli tocchi nordici.


Il tavolo tondo con la base importante...


...e quello con la base di design.


Come decoro il mio tavolo?
Se hai voglia di trovare un accessorio nuovo che dia luce al tuo interior, ti linko la sezione HOMEDECOR del nostro GRATIOCAFE SHOP.

Share this:

Posta un commento

 
Copyright © gratiocafe blog. Designed by OddThemes